Blogger > Wordpress

Annuncio spostamento blog


Ho deciso di muovere la mia pagina web accademica e il mio blog in un posto unico, e ho scelto di fare un blog e il sito con l'hosting gratuito su wordpress. Per favore, aggiornate i vostri feed reader al seguente indirizzo:

feed://feeds.feedburner.com/FedericoGobboBlogo

Se mai cambierò di nuovo, aggiornerò il feed, così voi non vi accorgerete di nulla. Analogamente, mi sono deciso a comprare un dominio che rimarrà anch'esso permanente:

http://federicogobbo.name

Tutto ciò che ho pubblicato sul blog di Blogspot rimarrà intatto perché già riferito nel web, perciò non ha senso toglierlo. Per non perdermi di vista, potete farvi vedere in qualche social network. Quelle a cui partecipo sono tutte listate a questo indirizzo.

Blog Change News


I moved my academic web page and my blog in one place, and they are both hosted (i.e., web page and blog) with the free hosting by wordpress. Please, update your feed readers with the following:

feed://feeds.feedburner.com/FedericoGobboBlogo

If I would ever change again, I will update the feed, so you won't notice. Analogously, I finally decided to buy a domain for me. This will act as a permanent url:

http://federicogobbo.name

Every post I published in the Blogspot blog will remain here as it is already spidered by the web. If you want to be in touch with me, consider to knock me via some social network. Mine are listed here.

Ŝanĝo de blogmotoro


Mi portis mian universitatanan tekstejon kaj mian blogon al ununura ejo, ambaŭ gastigitaj de Vordpreso. Bonvolu aktualigi vian rettralegilon al la sekva treleg-adreso:

feed://feeds.feedburner.com/FedericoGobboBlogo

Se mi volus ŝanĝi denove ejon, mi aktualigos la traleg-adreson, tiel ke, vi eĉ ne notos la ŝanĝon. Simile, mi finfine min decidis aĉeti porĉiaman ttt-adreson por mi:

http://federicogobbo.name

Ĉiu blogaĵo kion mi eldonis per Blogspoto restos tie ĉar jam araneigita ttt-e. Se vi volas resti en kontakto kun mi, frapu al iu socia reto kiun mi partoprenas. La kompletan liston vi trovas tie ĉ.




Tuesday, November 29, 2005

iSwitch(Linux,Apple);

L'ho fatto. Mi sono preso un Powerbook 12" con il massimo della memoria. È meraviglioso! La batteria dura piú di tre ore e pesa pochissimo. L'interfaccia utente è impressionante: piú dei widget la cosa che piú mi è sembrata interessante è ancora exposé, che mi permette di avere profondità su uno schermo da 12 pollici. Pensavo che avrei rimpianto la presenza di schermi multipli tipica dei desktop linux a cui sono abituato -- e il migliore per me resta xfce4, che di brutto ha solo il nome.

Con MacOS X 10.4 Tiger sei subito operativo, è proprio vero! Accesa la macchina, configurata la rete subito, ho già lavorato su internet con il browser Safari e ho scritto le mie cose con il buon vecchio Emacs. Ottimo l'accessorio visore tastiera che era presente fin almeno dal System 7, mi dicono i maccari accaniti, cosí ti abitui subito a una tastiera che per un utente abituato a Emacs è un gioco da ragazzi (forse per chi non ama molto le combinazioni di tasti, un po' meno, ma è tutto cosí meraviglioso anche con il mouse... il pad con due dita ti permette lo scorrimento verticale. Wow!)

Ho cominciato a fare il dvd delle foto di Susanna, mia figlia, per i nonni, con iLife. Non c'è, paragone con la suite Nero, che pure conosco, e che intelligentmente cerca di fare un ambiente integrato per fare tutto quanto.

Poi mi sono installato un po' di cose, per cominciare.

Per tutti i test di applicazioni web, una pletora di browser: Firefox e la sua variante Aqua Camino; Opera.

Per collegarsi al file server su Windows, basta cliccare su Network... Fin troppo facile! Per collegarsi in VNC, OSX VNC. Per SSH, oltre al Terminal, ho preso Cyberduck, la cui interfaccia è semplicemente un capolavoro.

Adesso mi mancano due cose per produrre. Emacs è già nel terminale; non c'è il tasto Meta, perciò bisogna usare Esc, ma in maniera asincrona. Manca (quasi) solo Latex. Dopo aver letto la miglior pagina di Latex per Mac, l'ho installato con i-Installer e ho scaricato come editor TexShop (il concorrente iTexMac l'ho scartato perché non ho capito come installarlo in meno di un minuto, e con un Mac lo posso pretendere). Molto utile ed elegante è LaTeXiT, per fare equazioni al volo.

Non ho installato il server X11 (se posso faccio a meno, il porting su Aqua è praticamente stato fatto su tutto ciò che mi serve) cosí non ho messo su Gimp ma il suo fratellino minore Seashore; per quello che devo fare io basta e avanza. Stesso discorso per Neooffice al posto di OpenOffice: è dannatamente lento, però! Stesso discorso per Frozen Bubble.

Tutto rigorosamente open source.

Thursday, November 24, 2005

Wednesday, November 23, 2005

A problem with PURLs

My email address was blocked with a bounce from MAILER-DAEMON:

------------------------------------------------------------------
Oggetto: **Message you sent blocked by our bulk email filter**

Uw bericht aan: name@domain.com
is geblokkeerd door onze Spam Firewall. De email die u stuurde met het volgende onderwerp IS NIET BEZORGD:


Your message to: name@domain.,com
was blocked by our Spam Firewall. The email you sent with the following subject has NOT BEEN DELIVERED:

Onderwerp: Subject
---------------------------------------------


This is the answer I received from the mailserver administrator, after a long journey...

> > The message XXX is trying to send has an email or website address in the
> > body of the message that contains "purl[] .org"
> >
> > This string of letters is blocked by our Spam Firewall. As a work around,
> > he can copy the body of the message and send it as a Word attachment.

So I had to cut off from my signature the pointer to my home page PURL. My God!

Thursday, November 17, 2005

Estas amuze ekscii pri la internacia televido

Priparolata de multo, mi eksciis per angla vikipedia paĝo pri la lanĉo.

Espereble la nivelo de la programoj estos bona... Ni vidos

Wednesday, November 16, 2005

Prime esperienze con Beamer

Beamer è un package per Latex. Creato da Till Tantau, permette di essere precisi e rapidi allo stesso tempo (quest'ultima caratteristica non appartiene a Prosper, altro package Latex per le presentazioni). Usa xcolor e pgf per colori e immagini, che normalmente sono già compresi nell'installazione.

(Nota: se volete provare Latex su Windows o Mac, installate i sorgenti con Tex Live, su Linux usate i pacchetti per la vostra distribuzione.)

Le mie prime presentazioni sono un'introduzione alla traduzione automatica e una conferenza sulle lingue artificiali in internet (in inglese). Le ho preparate in due giornate di lavoro.

Conto di migliorare molto presto. Rimanete in ascolto.

Equiparazione titoli accademici italiani in inglese

Un grazie a Pietro, che ha trovato la pagina ufficiale della CRUI per le traduzioni dei titoli accademici. Utile per tutti coloro i quali hanno bisogno di tradurre il proprio curriculum. Praticamente tutti...

Complimenti a Michele...

Ho letto su l'esperanto (36 (7) 11) che il mio amico Michele Gazzola ha vinto un premio per la sua tesi di laurea sui costi del multilinguismo europeo, indetto dalla provincia autonoma di Bolzano. Complimenti!

Le tesi consultabili a Bolzano e Merano sono variegate e molto interessanti, per chi si interessa di questi temi e abbia possibilità di recarsi nei luoghi.

Wednesday, November 09, 2005

My first post in English with Flock!





Flock is really worth a trying. The idea is simple, the result is superb.

Hoping translations in Italian and Esperanto very, very soon...




technorati:

Monday, November 07, 2005

Un terribile ritorno in Italia

Malpensa, 29 Ottobre, ore 22:30. Sono di ritorno da Castelló, amabile cittadina sulla costa spagnola, dove ho partecipato a una conferenza su internet e l'insegnamento linguistico. Facevano 27 gradi, l'Universitat Jaume I è stupenda, servizi impeccabili, si mangia pesce fresco, e a un'ora di auto si va a sciare...

A Malpensa fa freddo, un po' nebbioso, ma tant'è pazienza. Arrivo per prendere il mio Malpensa Express e un cartello scritto a mano, solo in italiano, mi dice che a quell'ora non ci sono piú treni, bisogna prendere il bus nella piazza antistante (bus? piazza? 22:30?). Gosh. Biglietteria chiusa, il biglietto non lo puoi fare sul bus (geniale). Provo a prelevare al bancomat. Prelievo non disponibile. Andiamo bene. Provo il secondo bancomat. Prelievo non disponibile. Andiamo male. Possibile ci siano solo due bancomat in tutto l'aeroporto?. Fortunatamente la biglietteria automatica mi accetta la carta di debito, e prendo il mio maledetto biglietto. Nel frattempo ho spiegato come cavarsela a un certo numero di spagnoli che erano scesi con me dall'aereo, e che telefonavano ad amici facendo risatine amare.

Come dargli torto?

Saliamo sul bus. Radiocronaca della partita del Milan. Emittente: Radio Zeta. Andiamo bene! Sono proprio tornato nel Bel Paese... Il Milan vince. "La partita piú storica del Milan di Silvio Berlusconi" urla il cronista. Comincio a provare schifo. Voglio essere spagnolo. Fatemi andare via di qui!

* * *

Arrivati in zona Fiera campeggiano i manifestoni di Windows XP ovunque: "Vivi un mondo di avventura". Mi sembra di essere in Blade Runner. "Colonie extra-mondo... per un mondo di avventura e di nuove possibilità..."

* * *

Sull'orario del bus non c'era scritto l'ora prevista di arrivo. Amen. Aspetteremo di sapere quando saremo arrivati. Un'ora e venti minuti dopo, prendo il metrò. Pieno di milanisti reduci dalla partita. Dopo 10 minuti di attesa, il tabellone annuncia 8,5 minuti di attesa per il prossimo treno. Pazzesco! Fortuna che il Milan aveva vinto, almeno i tifosi non si sono inkazzati...

Friday, November 04, 2005

Le tre leggi dell'innovazione tecnologica digitale

È sempre difficile trovare delle leggi generali sull'innovazione tecnologica, e spesso si trova tanta fuffologia. Forse però lo schemda di Luca De Biase ha trovato una buona analisi, pubblicata su nòva di givoedí 3 novembre 2005, pagina 9:

Era del PC (1985 - 1995): vale la cosiddetta legge di Moore.

Era di Internet 1 (1995 - 2005): vale la legge di Metcalfe.

Era di Internet 2 (2005 - ?): vale la legge della coda lunga, proposta dal direttore di Wired, Chris Anderson.



Su iTunes Store, per esempio, il 75% delle canzoni viene venduto almeno una volta al mese. Certo, se hai una risorsa limitata di spazio (leggi: scaffale) dovrai vendere i prodotti che vanno per la maggiore; se il tuo spazio non è limitato (leggi: web) potrai permetterti di avere un'offerta molto vasta che accontenti le numerose nicchie di mercato. Queste corrispondono alla tua coda di vendite, che diventa lunga lunga lunga, e ti dà la fetta di mercato piú ampia. Semplice no? In accordo con le intuizioni di Lessig.

La Charta Adelphi

La Charta Adelphi sulla creatività, innovazione e proprietà intellettuale, è un documento sponsorizzato dalla Royal society for the encouragements of arts, che chiede a tutti i governi del mondo di rivedere il ruolo del copyright nel mondo. Vale la pena di leggere l'elenco dei firmatari...

Fotovoltaico: dopo Rubbia, Markvart inventa il P2P dell'energia

Non solo ci siamo fatti scappare Rubbia in Spagna, ma una équipe inglese, capitanata da Tom Markvart, sta facendo da farsi in condominio una rete P2P per il fotovoltaico (notizia BBC), tradotto in italiano qui. Il prezzo piú basso per comprare in Italia il suo libro è su Amazon tedesco, che è in area euro, e quindi meno caro che comprarlo in sterline o in dollari.